Too Good to go: troppo buono per buttarlo via

Non è forse vero che il rientro estivo è un simbolico inizio dell’anno? Settembre rappresenta sempre una specie di capodanno, una spinta per auto imporsi buoni propositi, uno slancio verso nuove idee e nuove abitudini. Perché non continuare su questa scia? Una delle novità di Firenze degli ultimi mesi è “Too Good to go”l’app che combatte lo spreco alimentare, che permette a bar, ristoranti, forni, pasticcerie, supermercati ed hotel di recuperare e mettere in vendita a prezzi ribassati le Magic Box, delle scatole con una selezione di prodotti e piatti freschi “a sorpresa” rimasti invenduti a fine giornata e che non possono essere rimessi in vendita il giorno successivo.

Nata in Danimarca nel 2015, dopo il lancio positivo con oltre 120.000 utenti iscritti su Milano, Bologna e Torino “Too Good to go” è sbarcata anche a Firenze e in prima fila tra gli store fiorentini aderenti troviamo Eataly, Forno Pintucci, la pasticceria Dolci Pensieri, oltre al negozio di bowl hawaiane Pokeria by Nima, nelle sedi di Ponte Carraia e Novoli.

L’obiettivo è semplice: un impegno nella lotta agli sprechi che aiuta anche a combattere i cambiamenti climatici, considerando che per limitare l’uso di imballaggi, i negozi aderenti incoraggeranno i clienti stessi a portare da casa contenitori e sacchetti propri.

Per maggiori informazioni: www.toogoodtogo.it

*Articolo uscito sulla rivista Lungarno, numero settembre 2019.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: