Il cinema Astra (ri)apre in piazza Beccaria

“Un boutique cinema piccolino, accogliente e aperto dalla mattina alla sera dove non ci saranno film come “Avatar” ma una proposta in equilibrio tra film europei, film italiani indipendenti e pellicole straniere in lingua originale con i sottotitoli”.

Ecco una data da segnare in agenda: giovedì 26 gennaio 2023 riaprirà il cinema Astra in piazza Beccaria. Dopo ben nove anni dalla chiusura, avvenuta nel 2014, nascerà il nuovo cinema Astra, che sarà inaugurato al pubblico con quattro giorni di eventi e proiezioni. La nuova sala polifunzionale, di proprietà di Banca Cambiano – che proprio lì accanto avrà una sua filiale – sarà gestita da Prg e Fondazione Stensen.

Una lunga storia, quella del cinema di piazza Beccaria. Nato negli ’20 del secolo scorso col nome Metropolitan, poi diventato Alhambra, venne ristrutturato negli anni Ottanta dalla famiglia Germani e prese il nome di Astra 2, sulla scia del già esistente cinema Astra in via de’ Cerretani. L’ultimo passaggio di proprietà nel 2017 dalla famiglia Germani a Banca Cambiano. Tra gli eventi che in molti ancora ricordano, l’anteprima di “Johnny Stecchino” con Roberto Benigni e quella de “L’ultimo bacio” di Gabriele Muccino con tutto il cast a seguito.

Tralasciando il colore arancione delle poltroncine, la sala ospiterà circa cento posti e avrà uno schermo di otto metri. Oltre che cinema sarà uno spazio che si presterà a vari eventi, aperto sette giorni su sette, anche nel periodo estivo. Il cinema sarà aperto dalla mattina alla sera, con una programmazione che spazierà dai titoli d’essai ai grandi film in lingua originale, dai classici del cinema ai documentari, con eventi dedicati ad autori sia italiani che stranieri. Un modello eclettico sempre più necessario alla sopravvivenza delle sale cinematografiche, che si adattano a pubblici con esigenze e gusti diversi. Oltre a questo, ci saranno incontri, convegni, conferenze, presentazioni di libri, momenti di confronto sulle tematiche di attualità e poi piccoli concerti, spettacoli, performance che conferiranno al nuovo cinema Astra una sua specifica identità culturale.  

Particolarità della sala è un sistema di sedute a scomparsa, grazie al quale le poltrone possono scomparire sotto il pavimento, lasciando la sala libera di adattarsi a ospitare eventi che non necessitino di sedute, rimodulandosi in base alle esigenze. Il progetto della struttura, completamente rinnovata e modificata rispetto agli spazi precedenti, è stato realizzato dallo studio di architettura Archea di Firenze. La riapertura del cinema è stata resa possibile in virtù del regolamento urbanistico del Comune che prevede un riutilizzo a fini culturali delle sale cittadine dismesse.

Come ha detto Michele Crocchiola, direttore della Fondazione Stensen, “Siamo convinti che questo cinema diventerà un nuovo spazio vivace e polifunzionale per la città e sarà apprezzato dai fiorentini. L’esperienza cinematografica ha bisogno di spazi nuovi, flessibili, aperti e accoglienti, per venire incontro alle nuove abitudini del pubblico e offrire una multiprogrammazione variegata. Sarà una grande opportunità di ampliamento delle proprie attività anche per il cinema Stensen, per tutti i suoi dipendenti, collaboratori e operatori, dopo esserci messi alla prova con le nostre esperienze estive nelle arene cittadine. Ringraziamo Banca Cambiano per la fiducia nell’affidarci la gestione e la collaborazione dimostrata nei nostri confronti, che siamo certi ripagheremo al meglio”.

Info: www.astrafirenze.it e sulla pagina Instagram: AstraFirenze

Una opinione su "Il cinema Astra (ri)apre in piazza Beccaria"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: